Non riesce il pokerissimo alla Sibe che alle Toscanini cede al Certaldo (70 a 79)

0
488

I Dragons pagano le troppe doppie opportunità concesse agli avversari

Si ferma contro una determinata Virtus Certaldo la striscia di quattro vittorie consecutive della SIBE che alle Toscanini è in pratica sempre costretta ad inseguire gli avversari, apparsi più determinati guidati dall’ex Moroni, 40 minuti in campo che da play ha aggiunto ai 17 punti, miglior realizzatore dei suoi, anche 13 rimbalzi (!). I Dragons, hanno dato più volte la sensazione di poter riaprire la partita, ma oltre a concedere troppi secondi tiri hanno pagato caro la difficoltà di adeguarsi al metro arbitrale come dimostrano i soli 5 tiri liberi tentati contro i 23 dei valdelsani.

Già in partenza gli ospiti sono apparsi più in palla ma Prato con le triple di Staino, Meucci e Camerini, e con un paio di buone iniziative di Smecca, riusciva a tener botta a Tognazzi e Moroni chiudendo il primo quarto con il minimo svantaggio (19 a 20). Nel secondo quarto facevano la voce grossa i 212 cm ed i 130 kg dello statunitense Braian Cataldo che metteva 10 punti a referto in pochi minuti dando il la all’allungo della Virtus. La SIBE con 5 di Corsi e di Vannoni e 4 di Evotti sembrava reggere l’urto, ma negli ultimi minuti prima dell’intervallo Certaldo spingeva sull’acceleratore chiudendo in doppia cifra (38 a 48).

Alla ripresa il vantaggio esterno si attesta sempre sui 10 punti. Alle triple di Meucci e Staino ribatte con soventi gite il lunetta il bomber Pucci fino ad allora ben contrastato a turno da Mariotti e Vannoni. Prato prova a riavvicinarsi ma una tripla di Fimia lascia ancora 9 punti di vantaggio ai bianconeri quando iniziano gli ultimi 10′. 5 di Corsi e due liberi di Pinzani riaprono la contesa quando ci sono ancora 6 minuti da giocare. I Dragons sono anche sfortunati con almeno tre conclusioni che danzano sul ferro e escono. Smecca e Camerini portano la SIBE sul meno 4 a 120” dalla sirena e Prato ha anche la palla per tornare a meno 1, ma Moroni e Pucci salgono in cattedra e coi liberi mandano i titoli di coda (70 a 79).

Adesso gli uomini di coach Pinelli avranno due gare difficilissime, prima domenica prossima a Livorno contro Don Bosco seconda in classifica e poi alle Toscanini arriverà la Liburnia Livorno che all’andata vinse di 11 al PalaMacchia.

SIBE PRATO vs VIRTUS CERTALDO 70 a 79 (19/20 – 38/48 – 55/64)

DRAGONS: Pinzani 4, Biscardi, Camerini 18, Staino 6, Corsi 10, Vannoni 5, Evotti 6, Mariotti, Smecca 11, Sangermano NE, Parenti NE, Meucci 10;

Allenatore: Pinelli. Assistenti: Fusi e Parretti

CERTALDO:Basili NE, Guainai NE, Cataldo 14, Fimia 12, Moroni 17, Calvani, Tognazzi 11, Borgianni 8, Pucci 13, Spampani 4;Allenatore Baldini

Arbitri: Monciatti di Siena e Solfanelli di Livorno

Comunicato stampa N° 41

LASCIA UN COMMENTO