Tutte le formazioni dei Dragons si presenteranno alla cittadinanza sabato in Piazza delle Carceri e venerdì 6 nel SIBE Open Day

Procede tutto secondo i programmi stilati da coach Pinelli e dal preparatore atletico Ciofi, il cammino di avvicinamento all’8 ottobre, data di esordio alle Toscanini, di una SIBE che già dopo le 5 gare di Coppa Toscana, nella prima amichevole ad Altopascio contro una squadra di categoria superiore, ha mostrato chiari segnali di miglioramento, sia nell’intesa fra vecchi e nuovi, sia nell’applicazione difensiva (22 a 17 il saldo attivo delle palle recuperate/perse). In attesa del recupero di Vannoni, ormai in dirittura di arrivo, e quello imminente di Staino, i Dragons hanno in pratica impattato 3 dei 5 tempi giocati, cedendo di schianto solo nel 3° per poi addirittura dominare decisamente l’ultimo. E venerdì Corsi e Co ad Agliana affronteranno ancora una formazione costruita per stare ai piani alti in una serie superiore, dando modo allo staff, di valutare al meglio i miglioramenti e dove intervenire per raggiungere la forma campionato.

Intanto la dirigenza si sta ben muovendo anche sul fronte organizzativo; confermato l’accordo con TV Prato per la messa in onda delle telecronache integrali delle gare interne, sia sul canale generalista (74 DT) sia con svariate repliche su quello sportivo (216). Inoltre tutti i Dragons si presenteranno alla cittadinanza il 30 settembre, sabato pomeriggio dalle 15,40 dove sfileranno insieme alla prima squadra ed all’Under 20, anche le nuove formazioni: l’Under 14, l’Under 13, gli Esordienti e gli Aquilotti, in collaborazione con il CGFS in quella manifestazione ormai tradizionale appuntamento dello sport colla città chiamata Prato Sport Show.

Venerdì 6 ottobre, inoltre al Keller di Via dei Migliorati è stato organizzato il primo SIBE Open Day che coinvolgerà in una familiare pizzata i tanti tesserati Pallacanestro 2000 Prato che davanti ai loro parenti saranno presentati uno ad uno.

Diamo adesso uno sguardo ai 13 avversari del Prato nel prossimo campionato Silver. C’è intanto da dire che saranno 8 le squadre che dopo la regular season di 26 partite, accederanno ai play off che designeranno le due promosse in Gold. Due anche le squadre che retrocederanno in D. E mai come quest’anno il pronostico è incerto; in pratica tutte sembrano mirare, ed a ragione, alla conquista dei play off. Partiamo dalle rive del Tirreno, dove sono 6 le squadre partecipanti: le due carraresi, sono entrambe molto attrezzate, con la CMC, retrocessa lo scorso anno, che ha tenuto invariato l’asse portante formato dallo zoccolo duro degli “indigeni”, recuperando probabilmente fin dall’inizio il nazionale delle Seychelles, il cannoniere Rath. I loro cugini dell’Audax contano su una formazione giovane ma motivatissima alla quale è stato affiancato il cubano Salazar, un crack per la categoria. Scendendo verso sud si incontra il Vela Viareggio, forse la meno accreditata, ma che lo scorso anno con un roster sicuramente inferiore a quello attuale, riuscì a fare lo sgambetto a formazioni che alla fine si giocarono la promozione. Arriviamo alle due livornesi, il Meloria con la quale la SIBE esordirà domenica 8 ottobre, e l’US Livorno. La prima è più gettonata grazie ad una rosa più fisica e tecnica, ma in Coppa Toscana, l’Unione grazie all’esperienza nelle minors del suo roster, ha contenuto bene fino alla sirena i rivali cittadini. Per chiudere la disamina del litorale, si arriva a San Vincenzo, forse la più attrezzata delle 6 marinare. Essere riusciti a recuperare il pivot Roberti, ed i vari Agostini, Bezzini, Perin e Pagni, tutti in grado di andare costantemente sopra la doppia cifra fa della squadra, dove eccelle fra l’altro l’ex Dragons Corzani, la più accreditata papabile al salto di categoria.

Nel prossimo comunicato prenderemo in esame le altre 7 avversarie: le pistoiesi Quarrata e Pescia, la fiorentina Fucecchio, le aretine SBA Arezzo, Terranuova e Montevarchi, e la senese Costone.

Comunicato Stampa N°  9

 

 

LASCIA UN COMMENTO