“Finalmente si gioca e si fa sul serio, con un campionato rinnovato dalla riforma campionati di B con l’obbligo dei 3 under libera tanti buoni giocatori per le serie minori e fa salire verso l’alto il livello di competitività di tutti  campionati di serie C, Gold e Silver.

E’ cambiata anche qualche regola di gioco, un fatto che all’inizio potrà condizionare tutti. Anche la nostra formazione ha cambiato molto per i motivi che tutti ben sappiamo.

Una squadra pensata in un certo modo ma la vicenda Parenti nostro prodotto del vivaio, in età di svincolo e al quale auguriamo il meglio, ci ha costretto a cambiamenti e adattamenti di roster e reclutamento under non semplici a livello di organizzazione e per questo ringrazio la società per il sostegno;

Anche questa cosa, nome sempre, da una potenziale difficoltà si è trasformata in una situazione di crescita che ci garantirà programmazione e prospettiva a lungo termine. I nostri giovani hanno una opportunità unica, dovranno farsi trovare pronti. Sarà compito mio lavorare forte con i ragazzi per appianare le difficoltà”.

Ad oggi non siamo completi. Ma con la crescita del gruppo e dei giovani completeremo questo gap. Peccato non essere ancora riusciti ad allenarci al completo nelle ultime due settimane ma lo sapevamo che sarebbe stato così. Prima la scavigliata di Vannoni per un incidente di gioco in coppa Toscana, e Inizio settimana Corsi , ha subito un incidente domestico e ancora non si è allenato dopo essere stato fuori tutta la scorsa settimana per influenza: valuteremo fino all’ultimo x Domenica . Senza dimenticarsi (tutt’altro) Staino che si sta allenando molto bene e  sta rispettando i tempi di rientro prefissati previsti per inizio dicembre. Ogni cosa al suo tempo.

dsc_2279

Verso l’esordio in campionato

“Abbiamo un inizio tostissimo, vietati i cali di concentrazione e nessuno potrà permettersi di valutare le squadre “sulla carta” . Domenica iniziamo con Meloria Livorno una squadra molto rinnovata, con tanti giocatori provenienti dalla Gold come Bargelli, play Pielle, giocatori “sopra categoria” come Melosi e Niccolai e Pasquinelli lungo mancino scuola Libertas , Don Bosco e che conosco dai tempi delle selezioni regionali con il SSNM. Hanno fatto un ottimo precampionato dove hanno ben figurato nei derby contro Pielle Don Bosco.

Sono intensi e tattici in difesa, non possiamo staccare un secondo perche hanno giocatori esperti e potenzialmente letali. Dal canto nostro, il compito sarà quello di sfruttare il fattore casalingo e ambientale, difendere con energia e concentrazione, e gestire bene rimbalzi e il ritmo offensivo, cercando il giocatore più caldo da seguire in un determinato momento”.

La forza di lavorare insieme:

“Chiedere di più ai miei giocatori non sarà facile, il precampionato è stato duro e hanno fatto un lavoro eccellente, prettamente atletico, dove il programma fisico ha avuto la precedenza su quello tecnico tattico e le amichevoli, compresa la coppa Toscana sono stati momenti di verifica per il lavoro svolto e organizzate in tempi diversi per scaricare il lavoro; solo l’ultima ad Agliana è stata la partita più vera per verificare lo stato di avanzamento e gestita con i minutaggi che ci eravamo fissati con lo staff. I ragazzi hanno risposto molto bene”.

“Qualsiasi cosa accada nelle prime giornate di campionato, non dobbiamo essere mai banali e superficiali : ci siamo prefissati di fare un passo avanti tutti insieme, e ho chiesto a tutto l’ambiente di non  sentirci sotto pressione o esaltarci in qualsiasi situazione, ma lavorare e stare insieme sempre, e di più; solo in questo modo possiamo mettere a fuoco obiettivi e difficoltà, così da raggiungerli  e superarli “.

LASCIA UN COMMENTO